Presenza elegante: ecco la guida

Aggiornato il: giu 7

Guida per principianti per raggiungere una presenza elegante.


La parola eleganza ha un significato molto più ampio del vestire con abiti da sera e tacchi alti.


La presenza elegante contribuisce a migliorare la tua immagine molto più di una sofisticata artificiosità.



Sapersi muovere con grazia e garbo dona un'eleganza che va al di là dell'abito o della fisicità.

Ecco la guida per raggiungere una presenza elegante


Occhi: guarda dritta di fronte a te


Pensi che la bocca sia il principale elemento di comunicazione?


Gli occhi comunicano quanto la bocca, uno sguardo dice più di mille parole, recita un famoso detto. Guardare di traverso, di sottecchi, dall'alto in basso, sono sguardi poco eleganti che possono essere fraintesi.


Lo sguardo che segue la stessa direzione frontale di viso e corpo, sarà percepito più naturale, disinvolto ed elegante.


Allenati a muovere gli occhi assieme al capo per avere il tuo interlocutore dritto davanti a te, questo ti farà percepire anche come persona di maggior fiducia, senza nulla da nascondere.


Viso: assumi un'espressione naturale, rilassata e priva di sorrisini finti

Come contagiare in positivo il tuo interlocutore?

L'espressione del viso, nel momento in cui gli sguardi si incrociano, contagerà il tuo interlocutore.

Un sorriso naturale è l'insieme di occhi e bocca che sorridono.


Il viso è il riflesso della mente quindi è necessario, come prima cosa, imparare ad allontanare i pensieri negativi.


Difficile? Sì, ma la pratica come sempre aiuta.


Ti propongo 3 esercizi per allenarti a togliere espressioni ineleganti:


  • scrivi i pensieri negativi per toglierteli dalla testa

  • pensa a quello che c'è di positivo nelle situazioni, persone, eventi

  • guarda le situazioni, le persone, gli eventi, da un'altro punto di vista: non restare ancorato alla tua visione negativa, prova a vedere il punto di vista degli altri

Corpo: fai finta di avere un filo che ti tenga tesa verso l'alto

Il segreto per una presenza elegante? Migliora il portamento.

Una postura dritta, un portamento elegante, non è dovuto a quello che indossi ma a come lo indossi. Inizia stando in piedi, rilassa le spalle, allunga la schiena e stendi il collo.


Immagina di essere appesa ad un filo che parte dalla testa e si tende verso l'alto e la tua postura risulterà più aggraziata.

Linguaggio del corpo: muoviti sapendo esattamente che cosa fare (decluttera i movimenti inutili) Che cosa ti insegna il decluttering nel linguaggio del corpo?


Che essere essenziale nei tuoi movimenti rende più efficace ed elegante la tua comunicazione. Braccia e gambe sono un estensione del corpo e contribuiscono a dare espressività alle parole.


Una ricchezza gestuale, veloce e scoordinata può distrarre e svalutare quello che dici, infastidendo l'interlocutore.


L'impressione che ne deriva è di una persona, insicura e poco elegante.

In questo caso il primo passo è rallentare.


Inizia a muoverti più lentamente, diventa consapevole dei gesti che fai e inizia a togliere quelli inutili.


Esempio: battere il piede ritmicamente mentre parli, grattarti il mento, giocare con le mani o il braccialetto.


Un modo molto efficace è filmarti con il telefono e riguardarti. Imbarazzante? Sì, ma non devi mostrarlo a nessuno, è un tuo allenamento.

Rafforzativo: supporta i movimenti con il giusto tono di voce e viceversa

Quando fai un esclamazione di gioia, tendi ad aprire di più gli occhi, sorridere e alzare le braccia verso l'alto?

Pensa se la stessa esclamazione di gioia viene supportata da uno sguardo triste e le spalle ricurve.


La sensazione di chi ti guarda è di incongruenza tra quello che dici e la comunicazione non verbale. Presta attenzione ad utilizzare i movimenti come rafforzativo delle tue parole e viceversa.

Una presenza elegante, è piacersi e saperlo comunicare agli altri in modo garbato.


0 visualizzazioni

P.IVA 02952060305

© All Rights Reserved  Silvia Cacitti 2019